Addio google analytics. Benvenuto Woopra

Pubblicato in Intelligence il 08 luglio 2014

Se cercate un’alternativa a Google analytics e non siete soddisfatti delle sue prestazioni, abbiamo un suggerimento per voi. Recentemente siamo passati a Woopra, e ne siamo entusiasti.

woopra

Cos’è Woopra?

E’ una piattarma di web analytics che consente di tenere traccia dei visitatori che prevengono al nostro sito attraverso una ricca dashboard online. Analogamente ad altre piattaforme, consente di organizzare report basati su varie tipologie di informazioni: caratteristiche dei visitatori, pagine in ingresso ed uscita, referral, label, conversioni, e molto altro.

Quello che ci ha colpito di Woopra la superiorità dell’interfaccia grafica rispetto all’alternativa di Google. Il look and feel è senz’altro più moderno, e traspare subito la voglia di fornire all’utilizzatore un’esperienza di qualità. La dashboard è interamente modulare, ed è possibile creare una nuova widget da uno qualsiasi dei report messi a disposizione dall’app.

Al contrario, l’interfaccia di Google analytics pecca per chiarezza in molti punti e ci pare non viene aggiornata graficamente da tempi immemorabili.

Capacità real time

Con Woopra l’accento è posto sui dati in real time: non solo il numero di visitatori, ma tutti i dati del sito possono essere analizzati in tempo reale, incluse le pagine visualizzate e le conversioni.

Questa per noi è una killer feature, perché certi dati, soprattutto se provenienti da grandi eventi e campagne virali, possono essere analizzati correttamente solo se colti nel preciso istante in cui vengono prodotti.

(quasi) gratis

Nel momento in cui scrivo Woopra offre un’account gratuito con 30,000 azioni gratuite al mese. Un’azione corrisponde ad una visualizzazione di pagina, o ad un’azione custom impostata dal titolare del sito. L’account base è quindi più che sufficiente per gestire un sito di medie dimensioni senza spendere un centesimo.

Le cose si complicano se, invece, il nostro sito richiede un numero maggiore di azioni, oppure vogliamo accedere ad una serie di funzionalità avanzate come la gestione dei funnel o il report dettagliato delle caratteristiche utente. In questo caso, sarà necessario il passaggio ad un piano più professionale.

Rimane il limite delle ricerche criptate

Il problema delle ricerche criptate è, purtroppo, derivato dal modo in cui i motori di ricerca trattano le informazioni. Woopra, quindi, non è in grado di fornire questi dati, analogamente a molte altre piattaforme di analytics. Recentemente, un nuovo progetto basato su reti neurali sembra poter risolvere il problema, ma è ancora presto per trarre delle conclusioni.

Installazione

Così come analytics, anche Woopra possiede svariate opzioni per l’integrazione con il sito web.

Per chi utilizza WordPress è a disposizione il plugin ufficiale; molto comoda è l’opzione di integrazione tramite javascript, per la quale è sufficiente inserire il codice indicato dal sito, ma esistono anche opzioni di integrazione lato server.

La newsletter
per chi e' un passo avanti

Consigli, strategie ed informazioni riservate
per surclassare la concorrenza


iscrivimi

Accetto la privacy policy

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

vicolo Campana 3, Treviso - homepage - Contatti