L’investimento nei social media: una panoramica

Pubblicato in Conversazioni il 22 maggio 2014

Cosa significa, oggi, per un’azienda investire nel social media? Un tempo considerata opzionale, la presenza sui social media è oggi un requisito per immagine aziendale, ma anche, e soprattutto, una fonte potenzialmente inesauribile di nuovi clienti già pronti per l’acquisto. Occorre però avere un piano strategico: le nostre pagine social dovranno non solo risultare interessanti, ma anche riuscire a convertire il visitatore in cliente attraverso step appositamente pianificati.

I principali canali

Il pubblico si aspetta di ritrovare l’azienda all’interno di una molteplicità di canali. Eccone quelli più conosciuti:

  • Pagina di Facebook
  • Account Twitter
  • Pagina aziendale LinkedIn
  • Board di Pinterest
  • Pagina Google+
  • Risorse su SlideShare
  • Foto su Flickr
  • Canale Youtube
  • Canale Vimeo
  • Conversazioni sul blog aziendale
  • Presenza su siti e forum di settore
  • Presenza con campagne #hashtag

Ciascun profilo o pagina dovrebbe essere poi seguito per un minimo di 4-5 ore la settimana da persone reali, in grado di rispondere ad eventuali domante o condividere contenuti di qualità. Il senso di un social network è infatti quello di favorire l’interazione tra persone; se questa componente viene a mancare, l’efficacia della comunicazione viene pressoché annullata.

Ognuno di questi canali deve essere curato ed aggiornato in maniera specifica. La pagina Facebook, ad esempio, dovrà avere un tono decisamente meno formale rispetto a quella di Linkedin, perché i due social network possiedono caratteristiche comunicative molto differenti. I video di Youtube potranno essere più istituzionali, mentre le foto su Pinterest dovranno aprire una finestra sul lato più informale dell’azienda.

La strategia di conversione

Una volta che la presenza sui social è ben coltivata, è anche necessario disporre di strumenti comunicativi efficaci in grado di convertire il potenziale cliente in cliente effettivo. Il miglior modo di trasferire utenti dai social alle nostre landing page è creare contenuti interessanti e promuoverli in modo strategico:

  • Articoli del blog promossi attraverso aggiornamenti di stato in orari strategici
  • Video e webinar pubblicati canale aziendale Youtube, anche in questo caso condivisi sugli altri social
  • Infografiche, ebook, sase studies promossi sul sito o su SlideShare
  • Eventi, promossi prima, durante e dopo l’esecuzione degli stessi
  • Sondaggi su Linkedin, da utilizzare in modo strategico
  • Consiglio: non buttare il vecchio contenuto: aggiornalo, miglioralo e promuovilo di nuovo!

Anche in questo caso, dovremmo dedicare dalle 3 alle 6 ore la settimana alla produzione di contenuti realmente utili, freschi ed inimitabili. Questo ci consente di create una fonte di traffico che, dai social media, giunge nelle nostre pagine, nelle quali avremmo predisposto un form, o una call to action che invita il visitatore a prendere contatto con l’azienda.

Questa, in breve, la panoramica sulla strategia social per l’azienda. Se ritieni di avere ancora dei dubbi, o vuoi approfondire l’utilizzo dei social media nella tua strategia, contattaci pure!

La newsletter
per chi e' un passo avanti

Consigli, strategie ed informazioni riservate
per surclassare la concorrenza


iscrivimi

Accetto la privacy policy

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

vicolo Campana 3, Treviso - homepage - Contatti