La (triste) lista di aziende italiane cedute all’estero

Pubblicato in Vision il 22 luglio 2014

Quante sono le aziende italiane cedute all’estero? Decine? Centinaia? Quanti marchi, acquistati da ignari consumatori, convinti di comprare made in Italy, sono passati in mani straniere? Che l’Italia abbia qualche problema economico, ce ne siamo accorti tutti.  Ma ci sentiamo di dire che alcuni pezzi pregiati dell’industria e della creatività italiana, magari, avrebbero potuto essere salvati. Il comparto alimentare, poi, è un bollettino di guerra.

Però, in un certo senso, è meglio così. Le aziende cedute, infatti, totalizzano mediamente un maggiore profitto, rispetto al periodo pre-acquisizione. Forse è merito dell’ingresso in gruppi finanziari più forti, o forse delle maggiori capacità manageriali degli stranieri. Che, per la cronaca, arrivano da tutto il mondo. Cina, Sud Africa, Stati Uniti, ma anche le europee Francia e Germana scendono volentieri nel Bel Paese per fare un po’ di shopping, approfittando dei saldi di fine stagione.

Il problema è che gli scaffali si stanno svuotando rapidamente. E quando un negozio non ha più nulla da vendere, di solito, chiude i battenti.

Marchi della moda

Poltrona Frau > Haworth
Krizia > Shenzen Marisfrolg Fashion
Pernigotti > Toksoz
Loro piana > Luis Vuitton Moet Hennessy
Bulgari > Luis Vuitton Moet Hennessy
Fendi > Luis Vuitton Moet Hennessy
Pucci > Luis Vuitton Moet Hennessy
Valentino > Luis Vuitton Moet Hennessy
Fila > Luis Vuitton Moet Hennessy
Acqua di Parma > Luis Vuitton Moet Hennessy
Gucci > Kering
Pomellato > Kering
Dodo > Kering
Bottega Veneta > Kering
Brioni > Kering
Sergio Rossi > Kering
Safilo > Hal Holding
Gianfranco Ferrè > Paris Group di Dubai

Marchi alimentari

Star > Galina Bianca
Algida > Unilever
Santa Rosa > Unilever
Riso Flora > Unilever
Bertolli > Cuetara
Carapelli > Cuetara
Sasso > Cuetara
Parmalat > Lactalis
Fiorucci > Campofrio Food Holding
Galbani > Lactalis
Invernizzi > Lactalis
Cademartori > Lactalis
Locatelli > Lactalis
Président > Lactalis
Cademartori > Lactalis
Orzo Bimbo > Novartis
Boschetti Alimentare > Financière Lubersac
Salumificio Rigamonti > Hitaholb International
Italpizza > Bakkavor acquisitions limited
Fattorie Scaldasole > Andros
Buitoni > Nestlé
Sanpellegrino > Nestlé
Perugina > Nestlé
Motta > Nestlé
Antica Gelateria del Corso > Nestlé
Valle degli Orti > Nestlé
Peroni > SABMiller
Gancia > Rustam Tariko
Pelati AR > Mitsubishi
Plasmon > Berkshire Hathaway e 3G Capital
Stock > Oaktree Capital Management
Standa > Billa
Del Verde > Molinos Delplata Sl
Levissima > Nestlé
Sperlari > Cloetta AB

Marchi automobilistici

Lamborghini > Volkswagen
Ducati > Volkswagen
Bugatti > Volkswagen
Avio Aero > General Electric
Alitalia > ???
Fiat Ferroviaria > Alstom
Sasib Ferroviaria > Alstom
Fiat Avio > Bcv Investments sca
Benelli > QianJiang

Elettronica, telecomunicazioni

Rex > Electrolux
Zoppas > Electrolux
Zanussi > Electrolux
Molteni > Electrolux
Edison > Électricité de France
Telecom > Telefonica
Fastweb > Swisscom
BNL > BNP Paribas
Omnitel > Vodafone
Wind > VimpelCom
Ercole Marelli > Alstom
Parizzi > Alstom
Passoni & Villa > Alstom
Acciaierie Lucchini spa > Severstal
Sps Italiana Pack System > Pfm Spa
Loquendo > Nuance
Lucchini spa > Severstal
Lagostina > SEB

Fonti

Per la realizzazione di questa lista, che non vuole essere ne completa ne esaustiva, abbiamo utilizzato il rapporto Eurispes Outlet Italia – Cronaca di un Paese in (s)vendita” al quale abbiamo aggiunto ulteriori  informazioni sulle acquisizioni più recenti.

La newsletter
per chi e' un passo avanti

Consigli, strategie ed informazioni riservate
per surclassare la concorrenza


iscrivimi

Accetto la privacy policy

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

vicolo Campana 3, Treviso - homepage - Contatti